Descrizione
La scuola primaria (ex elementare) è il primo grado di scuola obbligatoria per tutti i bambini che compiono i 6 anni entro il 31 dicembre; per i bambini che compiono i 6 anni dall'1 gennaio al 30 aprile dell'anno successivo l'iscrizione alla scuola primaria è facoltativa.
La scuola primaria dura 5 anni.
La frequenza alla scuola primaria statale è gratuita; il Comune di residenza fornisce gratuitamente i libri di testo a tutti gli scolari.
Nella scuola primaria si impara a leggere e scrivere; si studia matematica, storia, geografia, scienze naturali, educazione alla musica, all'immagine, al movimento. L'insegnamento della lingua inglese, previsto fin dalla classe prima, è affidato agli insegnanti di classe o docenti specialisti. Ai genitori, al momento dell'iscrizione a scuola, è richiesto di scegliere se intendono avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica. La scelta ha valore per i 5 anni di durata della scuola primaria, salvo che i genitori decidano di modificarla per l'anno successivo entro i termini previsti per le iscrizioni.
Ai bambini è richiesto di svolgere compiti a casa.
La scuola primaria inizia e termina secondo il calendario scolastico stabilito con deliberazione regionale nel mese di maggio di ogni anno per l'anno scolastico successivo. Sono previsti periodi di vacanze scolastiche a Natale, a Pasqua e nei giorni di festività civile e religiosa.

Iscrizioni
Le domande d'iscrizione alle classi prime delle SCUOLE STATALI, per l'anno scolastico 2017/2018, devono essere presentate esclusivamente online collegandosi al sito www.iscrizioni.istruzione.it, dalle ore 8:00 del 16 gennaio alle ore 20:00 del 6 febbraio 2017.
Le famiglie che non dispongono delle strumentazioni informatiche o comunque necessitano di supporto per l'iscrizione online, devono rivolgersi alla segreteria i istituto di Via Campostrino - CESA.
I Comuni comunicano alle famiglie dei bambini residenti obbligati (che compiono i 6 anni entro il 31 dicembre) o in anticipo (che compiono i 6 anni tra l'1 gennaio e il 30 aprile dell'anno successivo) qual'è l'Istituto comprensivo statale che assegnerà al plesso di riferimento territorialmente competente

Per l'iscrizione alle SCUOLE NON STATALI si consiglia di contattare le singole scuole. Nel caso si presenti la domanda d'iscrizione ad una scuola non statale si prega di darne comunicazione alla segreteria dell'Istituto comprensivo di riferimento territoriale, al fine di facilitare il controllo sull'obbligo scolastico e di dare attuazione alla disposizione ministeriale che prevede la possibilità d'iscrizione ad un'unica scuola.

Orari scuole statali
Per le classi prime i genitori, nel compilare il modulo d'iscrizione, possono esprimere la scelta tra i seguenti orari:

- 24 ore settimanali ripartite su 6 gg.
- 27 ore settimanali ripartite su 6 gg.

I genitori possono anche fare richiesta per:
- 30 ore settimanali (attivazione subordinata alla disponibilità di organico della scuola),
- tempo pieno per 40 ore (attivazione subordinata alla presenza di servizi e strutture e alla disponibilità di organico della scuola).

Alimentazione e salute
Nelle scuole dove l'orario scolastico lo prevede, il Comune eroga il servizio di mensa per il quale è previsto un contributo a carico della famiglia.
La qualità del cibo e il controllo dei menù vengono garantiti dal Comune secondo protocolli ASL; i genitori possono controllare la qualità dei pasti mediante l'apposita commissione mensa, istituita presso ogni scuola. 
È possibile chiedere diete speciali per motivi di salute o di religione.
 
Relazione scuola-famiglia
La famiglia è riconosciuta come primo luogo di educazione dei figli e quindi è chiamata a collaborare con la scuola, partecipando agli incontri individuali o di classe organizzati periodicamente dalla scuola.
I voti relativi alle singole discipline sono espressi in decimi (i voti inferiori a 6 sono di insufficienza), sia nella scuola primaria che nella scuola secondaria di primo e secondo grado.
 
Assenze per malattia per motivi diversi
In caso di assenza per malattia di almeno 6 giorni consecutivi compresi sabato e domenica, deve essere presentato un certificato medico di riammissione. 
Nel caso in cui si tratti di malattia infettiva, il certificato è necessario anche per una assenza inferiore ai 6 giorni. In questo caso i genitori devono informare il più presto possibile il personale scolastico al fine di consentire l'adozione di tutte le possibili cure profilattiche.

Assenza per motivi diversi dalla malattia
Le assenze prolungate vanno comunicate con idonea motivazione alla scuola e all'ufficio segreteria.

I nostri numeri
Le classi della scuola Primaria dell'Istituto Comprensivo di Cesa sono yy ed ospitano xxx bambini ospitati presso il plesso di Via Campostrino.